BIENNALE LIGHT ART 2022

PIETRO PIRELLI

| IDROFONO “OCEANO” |

L’IDROFONO è un’opera inventata dall’artista che conte-stualmente fa librare il suono e la luce. Egli ha trovato il modo di rappresentare la musica in forma visiva. Nelli pic-coli pelaghi una medesima percussione partorisce molti moti incidenti e refressi. L’onda massima è vestita d’innu-merabili altre onde, che si movono a diversi aspetti. Questa frase di Leonardo da Vinci fa ben immaginare quale vasto universo visivo possa esprimere il moto ondoso dell’acqua. Non è con algoritmi digitali che avviene l’epifania sonora, ma da un ben visibile processo analogico e fenomenico immerso nell’acqua.
L’IDROFANIA coglie un istante irripetibile di quel flusso di luce scolpita e lo ripropone in una lastra trasparente re-troilluminata. In una sola apparizione statica, quel tempo congelato lascia immaginare prima e poi, mostrando dise-gni regolari e armoniosi come pure esiti inquieti, complessi e inafferrabili. Gli istanti sono fissati in immagini grazie alla collaborazione del fotografo Eugenio Manghi.

PIETRO PIRELLI
Musicista e artista visivo, liutaio del suono e della luce. Socio fondatore di AGON, è compositore e percussionista. Sem-pre partendo dall’approccio musicale, Pirelli ha incluso la luce nella sua ricerca artistica, creando opere visive e performance multi-sensoriali. Pirelli trasforma poeticamente la percezione dello spazio, mettendosi ogni volta in relazione con i contesti che ospitano le sue opere, suonando luce e suono oppure offrendo un’esperienza immersiva al pubblico, ospite delle sue installazioni multisensoriali. Ha operato in teatri e sale da concerto, ma anche in musei, antichi palazzi, chiese, luoghi spirituali, strade, ponti e ambienti naturali. Presente in gallerie d’arte con mostre personali e collettive. Pirelli si è inventato e costruito i propri strumenti con materie come la pietra, la luce laser, l’acqua, il ghiaccio. Tra le creazioni: Vertical Circular, Musica in Voga, Arpa di Luce (con Gianpietro Grossi), Idrofoni, Suono Liberato, Artificiale-Naturale e Idrofanie. Tra i Paesi: Italia, Germania, Regno Unito, Spagna, Svizzera, Stati Uniti, Brasile, Corea del Sud, Giappone, India, Israele. Tra le Istituzioni: Milano Musica, Piccolo Teatro, Chiesa di San Celso, Castello Sforzesco, Teatro Franco Parenti a Milano. Ravenna Festival, Macro e Palazzo Venezia a Roma, Biennale Musica Venezia, Pio Monte della Misericordia Napoli…. Luminale Frankfurt, chiesa Sankt Peter Colonia, Tempio di Kamakura e Teatro Metropolitan a Tokyo.

CONDIVIDI SU

BIENNALE LIGHT ART
CASA DEL MANTEGNA
27.05 – 28.08.2022

CURATORE GENERALE
Vittorio Erlindo

ORGANIZZAZIONE MOSTRA
Bassi Beatrice
Angelo Panerari

UFFICIO COMUNICAZIONE
Beatrice Bassi

CREDITI FOTOGRAFICI
Paolo Bernini Studio Nife
Elisabetta Pirozzi
Claudio Compagni
Barbara Silvestri

RINGRAZIAMENTI
Franco Amadei
Romano Frignani
Antonella Mantovani
Maurizio Lionetti