LEONILDE CARABBA

| SEZIONE BLACK LIGHT |

L’installazione è un omaggio, libero nella forma, all’Alfabeto Ebraico. Secondo la tradizione Dio ha creato il mondo servendosi delle 22 lettere dell’Alef-Beit. Nell’Alfabeto Ebraico le lettere corrispondono anche ad un numero, da uno a quattrocento. Alle lettere ho sostituito le stelle esagonali. Una per Alef, due per Bet e via dicendo… 300 per Scin e 400 per Taw.
Il brano accompagna le 22 opere nel percorso visivo e concettuale dell’installazione. All’alternanza dellla luce bianca/luce wood/buio corrispondono momenti musicali che rimandano alle atmosfere di alcune tradizioni, in sintonia con il messaggio dell’artista. I caratteri sonori accompagnano la narrazione pittorica, immergendo l’ascoltatore in un clima rarefatto e cangiante, ornato di lievi modulazioni in raccordo con le luci. (estratto da C. Saija)

| Work in Process Interstellare |

LEONILDE CARABBA
Nasce a Monza nel 1938. Vive e lavora a Milano. Sin dagli anni Sessanta indaga la Luce attraverso microsfere di vetro, colori fluorescenti, fosforescenti, luci di wood, laser, realizzando opere con ombre e giochi di luce e trasportando l’osservatore in un mondo immaginario al cui cospetto è istintivo abbas-sare il tono della voce e lasciarsi catturare dal senso del Sacro. Più di 250 mostre: 1969 “Dal Segno all’Oggetto” – Galleria Cadario, Ca-ravate; 1987 “Mostra Personale al The Ro-sicrucian Egyptian Museum” – San Josè, California; 1993/96 –”Art & Tabac” a cura di Pierre Restany – Roma, Riccione, Vienna, Amsterdam; 2008 “Maestri di Brera a Shanghai” – Liu Haisu Museum; 2010 – “La Forma e la Luce” – Bipersonale con Franz Grau – München; 2011 “Un Viaggio Alchemico 1961-2011” – Antologica a cura di Women in Art – Palazzo Cusano, Cusano Milanino. 2017 “Dialoghi con l’As-soluto” – Spazio al Bello, Milano. 2017 “BLACK LIGHT ART – La Luce che colora il buio” Milano, Como, Spoleto. 2018 “Confluentes” Ko-blenz; 2020 – GEO-GRAPHIES – ART WOMAN- CONTEMPORARY ART EXHIBITION, Lecce. Gallerie di riferimento in Germania GARWAIN e. K. Verlag & Kunstprojekte Kallenbach, Ko-blenz e da Fine Art Connection, Bonn; in Italia Primo Piano LivinGallery, Lecce. Quotata sul Catalogo d’Arte Moderna. Recentemente un suo quadro è stato acquistato dal Ludwig Museum di Koblenz.

CONDIVIDI SU

SPONSOR

BIENNALE LIGHT ART
CASA DEL MANTEGNA
26.09.2020 – 07.10.2021

CURATORE GENERALE
Vittorio Erlindo

CURATORI BLACK LIGHT
Gisella Gellini, Gaetano Corica
CURATORE LIGHT ART
Vittorio Erlindo

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Angelo Panerari

UFFICIO COMUNICAZIONE
Maria Chiara Salvanelli, Valentina Bosi

CREDITI FOTOGRAFICI
Paolo Bernini, Paolo Compagni,
Gaetano Corica, Giuliana Cunéaz,
Elia Festa, Giorgio Pizzagalli, Gianni Vaccaro,
Elisabetta Pirozzi

RINGRAZIAMENTI
Franco Amadei
Maurizio Lionetti
Simone Baratti
Mario Beschi
Mario Contili
Salvatore Grillo
Giuliana Guerreschi
Fabiana Mancinelli
Ferruccio Pecchioni
Massimo Pirotti
Roberta Sironi
Aldo Vincenzi
CEPIA