BIENNALE LIGHT ART 2022

DAVIDE DALL’OSSO

| ABISSI |

L’opera esposta è un Modulo Mediale installato su colonna, opera viva, cangiante, collegata in rete, riceve le nuove icone digitali create dall’autore generando un flusso visivo in continuo cambiamento. Come artista che dialoga con i generi della pittura, ho scelto quello della natura morta, che in una versione dei nostri tempi, rappresenta un og-getto emettitore di luce, il televisore, simbolo storico degli strumenti di comunicazione e della loro ambiguità.
Forme luminose realizzate per essere installate in esterno come in interno. Ma è l’idea dell’esterno, di poterle installare in spazi più ampi, maggiormente pubblici e quindi in una realtà più contact, che guida la nostra ricerca. Le Forme Luminose Abissi sono i primi prototipi realizzati dalla collaborazione tra lo scultore Davide Dall’Osso e il light designer Marcello Garofalo.
Dall’incontro fra queste due figure creative nasce l’intento di portare alla realizzazione il principio poetico a loro comune: voler indagare sulle “splendide profondità irraggiungibili, che sono ovunque attorno a noi”.
Ogni forma luminosa realizzata dai due creativi è unica e irripetibile, come un’opera d’arte.
L’idea della prima collezione “Abissi” nasce dall’attrazione verso le profondità degli oceani e dello spazio e dal voler rendere queste dimensioni più prossime, più tangibili. Osservando le conchiglie, le ondeggianti meduse, i panorami lunari, o i soli e le stelle delle profondità spaziali, scaturisce il desiderio di immergersi in un universo ignoto ma prossimo alla nostra memoria genetica (non apparteniamo tutti alla materia delle stelle?).
E forse, proprio dall’impossibilità di poter ‘immergersi nel profondo oscuro’ fino a giungere in luoghi impossibili per la nostra fragile natura, che nasce l’esigenza di por-tare quei luoghi a noi.
L’universo e l’oceano, sono i contesti “della profondità” dai quali nasce la narrazione plastica delle nostre forme luminose. Gli involucri e le materie di Abissi sono accoglienti, la loro luce è morbida; una luce che invita alla “fuga dai pensieri”, alla meditazione.
Gli Abissi per aspirare alla trascendenza? Noi desideriamo sperimentarlo con voi in un semplice istante di luce.

DAVIDE DALL’OSSO
Diplomato come attore di prosa alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, successivamente viene selezionato con una Borsa di Studio per il “Corso di perfezionamento per attori professionisti” tenuto da Luca Ronconi al Teatro Argentina di Roma. Qui come attore di prosa lavora con diversi registi: Piero Maccarinelli, Carlos Martin, Thierry Salmon, Alfredo Arias, Mauro Avogadro e Luca Ronconi. Dopo la carriera come attore decide di seguire il suo sogno di diventare scultore. Mostre personali e collettive di rilievo: 2020 installazione all’Accademia Carrara di Bergamo, 2019 installazione a Bagno Vignoni; personale a Castelfiorentino; installazione al Salone Nautico di Genova; installazione a Fieracavalli; collettiva a Weingarten; 2018 personale a Siena; Biennale Art Light a Mantova; 2017 installazione nella Chiesa di S.Agostino a Cortona; due mostre personali a Pietrasanta; 2016 “Sanremo”, collaborazione alla scenografia e mostra al Teatro Ariston; mostra collettiva a Palazzo Ducale a Mantova; 2014 Paralimpiadi di Sochi, Expo Milano; 2011 “54a Biennale Venezia” nelle città di Milano, Viterbo e Torino; Rotonda della Besana; 2009 Leoncavallo di Milano; nel 2010 personale Equestria, Haras National, Tarbes, Francia.

CONDIVIDI SU

BIENNALE LIGHT ART
CASA DEL MANTEGNA
27.05 – 28.08.2022

CURATORE GENERALE
Vittorio Erlindo

ORGANIZZAZIONE MOSTRA
Bassi Beatrice
Angelo Panerari

UFFICIO COMUNICAZIONE
Beatrice Bassi

CREDITI FOTOGRAFICI
Paolo Bernini Studio Nife
Elisabetta Pirozzi
Claudio Compagni
Barbara Silvestri

RINGRAZIAMENTI
Franco Amadei
Romano Frignani
Antonella Mantovani
Maurizio Lionetti