CLAUDIO (SEK) DE LUCA

| SEZIONE BLACK LIGHT |

L’opera è un omaggio alla geometria segreta del Parnaso di Andra Mantegna e si sviluppa attraverso una nuova astrazione della forma in un doppio registro grafico-pittorico: il primo è rappresentato dal colore fluorescente del dipinto; il secondo è composto dalle incisioni calcografiche che richiamano l’antica tecnica rinascimentale.
Tre frammenti di gondola sono collocati nei punti rossi e rappresentano i valori simbolici delle arti: il primo in basso è al posto della tartaruga (simbolo dell’im-mortalità dell’arte), il secondo in alto a destra è al posto del Caduceo di Mercurio (simbolo dell’equilibrio e della sapienza dell’arte), il terzo in alto a sinistra al posto di Anteros-Cupido (simbolo dell’amore per l’arte).
Con l’uso dei led ultravioletti, al buio, il dipinto si trasforma in una luminosa energia interiore e in mondo surreale.

| Luce in scena |

CLAUDIO (SEK) DE LUCA
Nasce a Vittorio Veneto (TV) nel 1958, inizia a dipingere alla giovane età di quindici anni nel 1973, anno in cui partecipa a una prima mostra. Nel 1977 nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze: collabora all’allesti-mento e progetto della mostra di Rafael Alberti per la Spagna a cura di Giulio Carlo Argan. Nel 1981 si diploma, con lode nel corso di Pittura, all’Accademia di Belle Arti di Venezia con il Maestro Emilio Vedova. Attualmente è docente di Disegno e Storia dell’Arte nei Licei Statali. Espone in varie mostre personali e collettive in Italia e all’estero dal 1980. Mostre selezione: 2010 – San Bonifacio (VR) 4/19 sett. “Sekografie vissuto fluorescente”, assemblaggi scultura e 20 opere di Black Light Paintings, Galleria d’arte Centrale, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura (personale). 2012 – Orta San Giulio (NO), 27 ott./10 nov. Palazzotto Motta, mostra dei vincitori del 12° Premio Nazionale d’Arte Città di Novara con un’opera Black Light Painting (collettiva). 2013 – Bosco Chiesanuova (VR), 5/16 sett. Quarant’anni di pittura “mostra antologica dalle prime opere giovanili alle “Sekografie Fluorescenti Black Light Paintings”, Assessorato alla Cultura (personale). – Venezia, 3/11 ago. Palazzo Cà Zanardi, “Dreams” circuito off 55 ma Biennale d’Arte di Venezia (collettiva). 2014 – Verona, 8/10 febb. Prima Biennale della Crea-tività presentata da Vittorio Sgarbi, Stand con 2 opere di Black Light Paintings (collettiva). – Novara, 27 sett./12 ott. Tra luci e colori, opere di Black Light Paintigs, Palazzo Renzo Piano (personale). 2015 – Firenze, 17/25 ott. X Florence Biennale, Art and the Polis, Parete di Sek Black Light Painting (collettiva). – Genova, 28 nov./ 9 dic. Satura Art Gallery, “Black Light Paintings 1° International Exibition” Curatore Fabio Agrifoglio (collettiva). 2016 – Soave (VR) 3/31 mag. Cantina Rocca Sveva, “Sekografie Ultraviolette” 12 opere di Black Light Paintings, (personale). 2017 – Milano, 11 mag. / 9 giu. Palazzo Regione Lom-bardia, “La luce che colora il buio”, Curatori: Gisella Gellini e Fabio Agrifoglio (collettiva). 2017/18 – Como, 4 nov. 2017/ 7 gen. 2018, Pinacoteca Civica, Black Light Art: “La luce che colora il buio”, Curatori: Gisella Gellini e Fabio Agrifoglio (collettiva). – Spoleto, 5 dic. 2017/ 25 feb. 2018, LIGHT QUAKE, Museo Nazionale del Ducato di Spoleto, Rocca Albornoz, Curatori: Gisella Gellini e Fabio Agrifoglio (collettiva).

CONDIVIDI SU

SPONSOR

BIENNALE LIGHT ART
CASA DEL MANTEGNA
26.09.2020 – 07.10.2021

CURATORE GENERALE
Vittorio Erlindo

CURATORI BLACK LIGHT
Gisella Gellini, Gaetano Corica
CURATORE LIGHT ART
Vittorio Erlindo

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Angelo Panerari

UFFICIO COMUNICAZIONE
Maria Chiara Salvanelli, Valentina Bosi

CREDITI FOTOGRAFICI
Paolo Bernini, Paolo Compagni,
Gaetano Corica, Giuliana Cunéaz,
Elia Festa, Giorgio Pizzagalli, Gianni Vaccaro,
Elisabetta Pirozzi

RINGRAZIAMENTI
Franco Amadei
Maurizio Lionetti
Simone Baratti
Mario Beschi
Mario Contili
Salvatore Grillo
Giuliana Guerreschi
Fabiana Mancinelli
Ferruccio Pecchioni
Massimo Pirotti
Roberta Sironi
Aldo Vincenzi
CEPIA