“La ricerca contemporanea sulla Luce, tra Arte e Design”
Testi di Vittorio Erlindo, Jaqueline Ceresoli, Matteo Galbiati

27 maggio – 28 agosto 2022
Mantova
Casa e giardino di Andrea Mantegna

Artisti invitati:

Alfieri Nino, Bernardini Carlo, Brianza Marco, Cavinato Paolo, Coltro Davide, De Mitri Giulio, Di
Leo Mario, Dall’Osso Davide, Evangelisti Nicola, Fardy Maes, Festa Elia, Grossi Gianpietro, Hachen
Massimo, Krahn Julia-Aristova Olga, Marelli Maria Elisabetta-Negri Alberto, Marra Max, Marsiglia
Vincenzo, Mutt Mary, Pirelli Pietro, Pirelli Marinella, Sek De Luca, Schilirò Donatella, Vita
Marilena-Emanuel Dimas de Melo Pimenta.

 

Sabato 28 maggio ore 21.30
PERFORMANCE: Circe. Amore e guerra di Marilena Vita
Circe è il progetto inedito dell’artista Marilena Vita ideato per la Biennale di luce 2022 a Mantova.
Dopo la tragedia inaspettata e cruenta che il mondo sta vivendo con l’invasione della Russa in
Ucraina il mio progetto già definito ha subito delle interferenze sostanziali.
Circe creatura mitologica opera tra il bene e il male, l’amore e la guerra, che non sono altro che le
due leggi fondamentali della termodinamica: aggregazione e disaggregazione. Nella mitologia greca,
Circe era una bellissima dea della magia, dea del potere e della fecondità femminile dei mari, a sua
volta figlia di Urano e di Gaia, cielo e terra. Quindi, nella sua genealogia, Circe è Sole e Oceano,
maschio e femmina, cielo e terra – le due forze che formano il mondo.
Circe è l’amore che si trasforma in non-umano, la passione devastante che a volte si trasforma in
guerra. Qual è il modo migliore per comprendere le passioni ideologiche, religiose o economiche
che hanno prodotto, nel corso di migliaia di anni, guerre e devastazioni? Con gli umani trasformati
in pecore, o in maiali da macellare?
Circe rappresenta la divina incarnazione delle due facce dell’umano: L’amore e la guerra.
Il video che accompagnerà la performance è stato realizzato dal grande compositore architetto e
artista multimediale Emanuel Dimas de Melo Pimenta che lo ha dedicato all’artista italiana
Marilena Vita che per la prima volta lo metterà in scena insieme a una sua performance.

Giovedì 2 giugno ore 19.00
Anteprima Docufilm della Biennale Light Art 2020. Ingresso gratuito